Valutare un viaggio

Tutti partiamo almeno una volta nella nostra vita, visitiamo luoghi, sostiamo in alberghi, dormiamo in tenda e, perché no? Restiamo anche tutta la notte svegli ad apprezzare il luogo in cui stiamo. Viaggiare permette di arricchire il proprio bagaglio di conoscenze e consapevolezze e ci permette di entrare in contatto con differenti modi di vivere la giornata. Nella maggior parte dei casi, più un turista viaggia e fa continue esperienze, più si allontanerà dal comfort dell'hotel e dal servizio taxi. Sebbene le comodità possono divenire sempre più lontane dalle proprie disponibilità economiche, viaggiare resta comunque un piacere che può facilmente divenire una storia da trascrivere su un diario da viaggio, una delle tipologie di diario più diffuse che si deve necessariamente tenere continuamente aggiornato. Nel diario, oltre che le proprie emozioni e le proprie riflessioni, si trascrivono anche delle recensioni indirette, che segnano l'apprezzamento o il disprezzo di un determinato servizio.

La recensione

Sebbene nel proprio “Diario di bordo” possano esserci dei commenti utili, che sappiano indirizzare verso i giusti luoghi da visitare e in cui soggiornare, chi non ama l'avventure e lo zaino in spalla, ma preferisce una comoda poltrona da aereo, sa che per avere le giuste dritte, deve fare numerose ricerche online. Le recensioni sono del tutto personali, è ovvio: i clienti commentano e recensiscono i luoghi visitati, sulla base dei propri gusti e anche sulla base di come ci si è svegliati al mattino ma, sebbene tutto questo influisca, ci sono anche  dei parametri oggettivi che non si possono ignorare, come la disponibilità del personale, la capacità della reseption di comunicare con i propri clienti e l'interesse da parte del servizio di rendere stupenda l'esperienze del proprio visitatore. Quando un individuo recensisce un luogo, deve cercare di essere il più razionale possibile ed avere la coscienza e la maturità di valutare la sua esperienza sulla base di dati universali e non luoghi comuni.

L'area del riposo

Un viaggio non può essere privo di uno spazio dedicato alla sosta e l'albergo sembra essere il luogo più adatto in cui sostare prima di riprendere la pazza corsa del proprio itinerario. Un esempio di albergo capace di rispondere alla stanchezza delle persone in viaggio è l'Hotel Teatro Pace , situato a Roma, ovvero una delle più belle capitali europee che ospita al suo interno il piccolo scrigno del Vaticano, stato storico la cui forza risiede in una ormai piccola circoscrizione territoriale.  Se si decide di visitare Roma in un giorno, cosa veramente impossibile, bisogna correre da un punto all'altro senza fermarsi, finendo con il rimanere distrutti fisicamente ma felici culturalmente grazie ai preziosismi dello stato del papa e alla forza culinaria di Roma.